I 5 film preferiti di Tim Burton

I 5 film preferiti di Tim Burton

Tim Burton è tra i registi/sceneggiatori più apprezzati in America. Vanta nella sua carriera titoli di film apprezzati dal pubblico e dalla critica, per la maggiore parte ambientati in panorami gotici e fiabeschi. Tra i suoi temi ricorrenti citiamo la solitudine e l’emarginazione, spesso rappresentati da personaggi stravaganti e fuori dal comune.

Insomma Tim Burton ha fatto sognare grandi e piccini sin dal suo esordio nel mondo del cinema, fin dalle sue collaborazioni con la Disney.

La Top 5 dei film che Tim Burton vedrebbe sempre

Ascoltando molte delle sue interviste e rivelazioni, emerge che una importante fonte di ispirazione è rappresentata da Edgar Allan Poe, anche detto l’autore maledetto.

Ma saranno fuori dal comune anche i suoi film preferiti!? Vediamo insieme quali sono alcune delle pellicole che Burton non si stanca mai di rivedere.

Film #5 Dove osano le aquile

Siamo durante il secondo conflitto mondiale e un gruppo di soldati alleati è costretto ad una pericolosa missione di salvataggio. Questo manipolo di valorosi deve recarsi presso una fortezza (un vero e proprio castello nelle montagne bavaresi) dove i nazisti tengono prigioniero un soldato americano. Tim Burton ama questo classico anche per la presenza nel cast del film del grande Clint Eastwood.

Film #4 Godzilla

La storia del film è nota: dopo alcune scosse sismiche avvenute in città, in una centrale nucleare qualcosa va storto e una creatura appartenente agli abissi della terra inizia a nutrirsi di sostanze chimiche. Quando questo mostro torna in superficie, semina il panico distruggendo palazzi e città.

La prima versione giapponese, animata in stop motion, del film Godzilla è quella che Burton ama guardare ancora oggi. Apprezzare la prima versione del film, invece che le più recenti con i loro effetti speciali, è una cosa da vero appassionato di cinema!

Film #3 Occhi bianchi sul pianeta Terra

A causa di una guerra batteriologica, la città di New York si ammala e rischia di diventare il focolaio della distruzione dell’uomo. La sola persona che riesce a sopravvivere perché soggetta ad una cura di vaccino, dovrà combattere gli zombie e studiare un modo per salvare il resto del mondo da questa epidemia.

Altra pellicola amata da Tim Burton, grazie alla fantasia di Charlton Heston e da cui prende spunto il remake Io sono leggenda con Will Smith.

Film #2 1972, Dracula colpisce ancora!

Siamo nel 1872. Il film si apre con la morte del conte Dracula e di Van Helsing, sfidatisi in una battaglia finale. Tuttavia il servitore del conte ne preserva i resti. Un secolo dopo, il pronipote del conte trova il modo per poterlo risvegliare. Così Dracula torna con un solo intento: quello di trovare vendetta sulla famiglia della persona che lo aveva assassinato.

Tim Burton ama molto questo film in particolare perché il protagonista Dracula viene impersonato da Christopher Lee, impegnato a compiere l’impossibile per scagliarsi sui discendenti di Van Helsing.

Film #1 Frankenstein

Come è noto, il film racconta la storia di un barone che passa il suo tempo a condurre esperimenti in laboratorio. Dopo esser riuscito a riportare in vita un cagnolino, decide di provare a fare lo stesso con gli esseri umani. Inizia dunque a sottrarre cadaveri dagli obitori, smembrandoli e ri-assemblandoli a suo piacimento. Da uno di questi esperimenti dà vita ad un mostro, appunto mostro di Frankenstein, che però inizierà ad agire senza freni.

Il primo film sul mostro di Frankenstein targato Hammer ha dell’incredibile e non ha deluso nessuno di chi lo ha visto. Tra gli spettatori più innamorati di questo film c’è anche il nostro regista, che non poteva dunque non riservare la prima posizione a questa pellicola. Questo film ha talmente travolto sentimentalmente Burton da spingerlo ad onorarlo prima con il cortometraggio e poi con il film Frankenweenie. Anzi, a dirla tutta è palese come gli omaggi a Frankenstein da parte di Tim Burton siano presenti in molti dei suoi film, in particolare per la passione che il regista ha verso le creature non umane.

About The Author

Related posts